Israele colpisce il Libano dopo sospetta infiltrazione di terroristi. In corso l’evacuazione da Gaza

229
Israeli soldiers in armoured vehicles drive along a street near the northern town of Kiryat Shmona close to the border with Lebanon on October 13, 2023. Israel shelled a border region in southern Lebanon, two Lebanese security sources said, after a blast occurred on the border fence, according to the Israeli army. (Photo by Jalaa MAREY / AFP)

Settimo giorno di guerra tra Israele e Hamas. Molte migliaia di persone hanno lasciato le proprie abitazioni a Gaza City e si stanno dirigendo a sud, in seguito all’avvertimento dell’esercito israeliano secondo cui il nord della Striscia diventerà zona di operazioni militari. Chi non dispone di mezzi di trasporto sta procedendo a piedi con i bagagli. È salito a 1.799 vittime palestinesi e 6.388 feriti il bilancio dei bombardamenti israeliani nella Striscia di Gaza. A riferirlo è il ministero della Salute palestinese citato dai media. Israele è favorevole alla creazione di “aree sicure” per i civili nella Striscia di Gaza in vista della vasta offensiva di terra che si appresta a lanciare. Lo ha detto un alto funzionario Usa all’agenzia France Presse a Doha. Medici e pazienti resteranno nella zona di pericolo, in assenza di ambulanze e di soluzioni adeguate per il ricovero dei malati più gravi. Hamas aveva invitato la popolazione a non muoversi, definendo l’annuncio dell’esercito di Israele “propaganda”. L’Onu ha chiesto di revocare l’ordine di evacuazione. “Il trasferimento forzato” della popolazione di Gaza “è un crimine”, ha commentato la Lega Araba. La salva di razzi lanciata da Gaza contro Israele poco fa ha colpito Rechovot e vicino allo stadio Bloomfiled di Tel Aviv. Lo riferiscono i media secondo cui al momento non ci sono vittime. La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, quella del parlamento europeo Roberta Metsola e il presidente israeliano Isaac Herzog hanno dovuto interrompere il loro incontro a Tel Aviv per mettersi al riparo con le loro delegazioni in un rifugio durante l’allarme anti-aereo. L’esercito israeliano sta colpendo con l’artiglieria il territorio libanese. Lo ha fatto sapere il portavoce militare spiegando che l’azione è in risposta “ad un’esplosione alla barriera di sicurezza adiacente la comunità di Hanita”, al confine con il Libano. Inoltre, ha aggiunto, è stato attivato “un allarme riguardante l’infiltrazione di terroristi nella comunità. I soldati dell’Idf stanno attualmente perlustrando l’area”.