Uccisa a Roma: fermato un 17enne

101
Il cadavere della donna scoperto questo pomeriggio a Roma è stato trovato in un carrello della spesa che si trovava accanto ad un cassonetto dell'immondizia (e non all'interno, come si era appreso in un primo momento), 28 giugno 2023. Il macabro ritrovamento è stato fatto in via Stefano Borgia nel quartiere Primavalle. Sul posto gli agenti della Squadra Mobile, i colleghi del commissariato locale e la scientifica per i rilevi. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

È stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per l’accusa di omicidio il 17enne, originario dello Sri Lanka ma nato a Roma, accusato di avere ucciso una coetanea poi ritrovata in un carrello della spesa nel quartiere Primavalle della Capitale. Il fermo dovrà essere convalidato: il ragazzo è stato interrogato per molte ore in Questura. Il 17enne arrestato ha aggredito la ragazza Michelle Maria Causo, che si trovava nell’appartamento del giovane, con almeno cinque o sei le coltellate. Il minorenne ha poi cercato di sbarazzarsi del corpo portandolo su un carrello di quelli utilizzati per la spesa. In base a quanto si apprende, inoltre, i due non erano fidanzati e la ragazza, hanno voluto sottolineare gli inquirenti, non era incinta. In base a quanto ricostruito la giovane ha tentato di difendersi ma i fendenti l’hanno raggiunta in varie parti del corpo. Risposte più certe arriveranno dall’autopsia che la Procura per i Minori affiderà. Quando è stato bloccato dalla polizia, il minorenne aveva ancora le scarpe sporche di sangue. Il ragazzo ha cercato di portare il cadavere della vittima su un carrello per la spesa ma un passante ha notato le gocce di sangue ed ha allertato le forze dell’ordine. Gli inquirenti, che hanno ascoltato per tutta la notte l’indagato, vogliono accertare il movente: i due non erano fidanzati ma forse si frequentavano da qualche tempo.