Bancarotta fraudolenta: sequestrata scuola paritaria

105

Avrebbero fatto fallire una società per costituirne una seconda e proseguire l’attività scolastica in un istituto paritario di Partinico. I finanzieri del comando provinciale di Palermo hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal gip di Palermo, su richiesta della procura nei confronti di 2 due donne, che per un anno sono state interdette e non potranno svolgere l’attività imprenditoriale. Con lo stesso provvedimento è stato sequestrato l’istituto paritario Leonardo Sciascia di Partinico di via Platani 4.

I provvedimenti sono stati emessi nei confronti di Rosanna Bandiera, 62 anni, di San Giovanni Gemini, legale rappresentante della Società nazionale scuole riunione srl fallita il 19 giugno del 2020 e amministratore di fatto dela Rmb srl e Francesca Amiri, 63 anni, residente a Partinico, rappresentante della Rmb srl. Sono accusate nella loro veste di amministratori di fatto e di diritto delle società convolte, di bancarotta fraudolenta, auto riciclaggio e false comunicazioni sociali.

L’istituto sequestrato è stato affidato ad un amministratore giudiziario nominato dal tribunale di Palermo, con il compito di garantire la continuità dell’attività scolastica e mantenere i livelli occupazionali, per preservare i diritti dei lavoratori e della stessa utenza, rappresentata dagli studenti.