Il consiglio conferma area per nuovo ospedale – Siracusa

851
nuovo ospedale - pizzuta - siracusa

Saranno gli spazi nella zona Pizzuta. Il nosocomio dovrà essere costruito nel sito accanto all’ex ospedale psichiatrico

 

Dopo un’attesa lunga 30 anni, adesso si è arrivati ad una decisione. Il nuovo ospedale di Siracusa sarà realizzato nell’area individuata lo scorso luglio, accanto all’ex ospedale psichiatrico di contrada Pizzuta.

Questa la decisione adottata a larga maggioranza dal consiglio comunale (solo tre gli astenuti), al termine di una lunga seduta a tratti anche tesa.

L’intervento del consigliere Salvatore Castagnino è stato interrotto più volte dal sindaco di Palazzolo Acreide che era presente tra il pubblico. Per riportare la calma, la presidente Moena Scala ha deciso di sospendere i lavori per circa dieci minuti. Ripresi i lavori, a ripercorrere l’intera vicenda politica e amministrativa sulla costruzione del nuovo ospedale, è stato il consigliere Castagnino, partendo dalla considerazione che la struttura può essere realizzata in città perché Siracusa è stata declassata a sede di ospedale di primo livello.

Individuato e confermato il sito, adesso, toccherà all’Asp completare la progettazione e procedere con i passi successivi.

Perplessità sono state sollevate da alcuni consiglieri sulla zona che sarebbe gravata dal traffico delle automobili e anche perché si andrebbe incontro a espropri e a una variante urbanistica con trasformazione di destinazione d’uso di una zona fino a oggi destinata a verde pubblico e sport.

Il consigliere Carlo Gradenigo ha proposto di realizzare un collegamento diretto tra il futuro ospedale e “l’asse autostradale, così come definito nel piano regolatore generale, quale completamento imprescindibile alla sua funzionalità”.

I fondi dovrebbero essere quelli che il Comune incasserà con la cessione all’Asp delle proprie aree.